Andare in vacanza: errori da non fare sul web

I ladri usano spesso semplici stratagemmi per identificare le loro vittime sul web. Ecco alcuni consigli per evitare brutte sorprese.

Non indicare i tuoi luoghi di vacanza!

Meglio non affidare i tuoi luoghi e le date delle tue vacanze a tutti i tuoi follower su Instagram o alla tua lista di amici su Facebook, Snapchat, WhatsApp…! 

Non è consigliabile nominare la/e persona/e con cui stai facendo i bagagli…

Meglio evitare di condividere una conferma del biglietto del treno o dell’hotel nelle tue Storie , che si tratti di uno screenshot, di una scansione o di una foto.

Blocca i tuoi account social!

I ladri sono alla ricerca di prede facili, ovvero coloro che non bloccano i propri account social o che dicono troppo. Età, situazione familiare, gusti… una semplice ricerca permetterà loro di trovare una potenziale vittima secondo i criteri desiderati.

È anche consigliabile regolare, almeno, la visibilità dei tuoi post per impedire a un estraneo di vedere cosa stai facendo.

Sul computer

Accedi al tuo profilo, quindi fai clic sulla rotella a destra del pulsante “Modifica profilo”, quindi fai clic su “Riservatezza e sicurezza”.

È quindi possibile, tra l’altro:

  • rendere privato il tuo account , cioè consentirti di accettare o meno le richieste degli iscritti;
  • disattivare lo stato online per impedire agli account che segui e alle persone a cui invii messaggi di vedere quando hai effettuato l’accesso;
  • disabilita la condivisione di storie per le persone che ti seguono. Se il tuo account è pubblico, tutti hanno accesso alle tue storie ;
  • imposta l’opzione “foto di te” su manuale , per evitare che qualcuno ti identifichi in una foto.

Sul vostro smartphone

Vai al tuo profilo, quindi tocca il menu in alto a destra, quindi su “Impostazioni” in fondo, quindi su “Privacy”.

È quindi possibile, tra l’altro:

  • nel menu “Connessioni”, imposta la riservatezza del tuo account su privato , cioè consenti di accettare o meno le richieste degli iscritti;
  • in “Interazioni”, disattiva lo stato online per impedire agli account che segui e alle persone a cui invii messaggi di vedere quando hai effettuato l’accesso;
  • nel menu “Interazioni” quindi ”  Storie  “, impostare l’opzione “Consenti messaggi” per disattivare in modo che nessuno possa rispondere alle tue storie  ;
  • in questo menu, non consentire la condivisione dei tuoi contenuti nelle storie di altre persone, non consentire la condivisione automatica delle tue storie nella tua storia di Facebook e non consentire ai tuoi iscritti di condividere le tue storie con altre persone tramite messaggio.

Evita di indicare la tua casa!

Non rendete le cose facili agli “investigatori”! Fai una ricerca associata digitando su un motore di ricerca ”  Il tuo indirizzo + il tuo nome  “, non geotaggare la tua casa, non indicare mai il tuo indirizzo preciso sui social network o chiedere direttamente a un sito di annullare la pubblicazione del tuo indirizzo postale.

Durante il soggiorno… fai una pausa fotografica!

Non pubblicare foto che potrebbero rivelare la durata del viaggio da casa al resort. Le immagini di alberi di cocco, un cartello cittadino, una piattaforma d’imbarco per un lungo volo basteranno a rassicurare i criminali sulla distanza che vi separa da casa vostra… e sul loro tempo di azione.